Ecomaratona 2019: partenza da Brolio rifornimento a Podernovi

Il Chianti e la Berardenga si vestono con i loro indumenti migliori, tinti di caldi colori autunnali per accogliere la fiumana di gente suddivisa nei vari percorsi che si snodano fra boschi, vigneti, castelli, case coloniche intatte, altre, definitivamente altra cosa.

Partenza alle 9.30 dal castello di Brolio, duecento metri di discesa bianca con finale di curva a gomito che immette nella strada a mezzaluna circondata di ulivi e si inoltra fra vigne appena vendemmiate e impronte ginniche si sovrappongono a zampe ungulate.
Dopo 17 chilometri  scoscesi e arditi, primo rifornimento a Podernovi, che i primi tre atleti, con le ali ai piedi neanche prendono in considerazione, mentre i successivi, senza velleità di vittoria se non esserci e vivere le meraviglie di questi territorio, prendono con più pace con scambio di battute e rendendo onore al rinfreschino.

Fra il primo atleta e l’ultimo, dopo 17 chilometri è passata un’ora e mezza abbondante: il primo volava, l’ultimo, a torso nudo e con le racchette, beato, sembrava andasse a funghi.

Al traguardo della 42 km, primo fra gli uomini è giunto Massimo Gazzotti, fra le donne è arrivata prima Giovanna Albertini.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Berardenga, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2019, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...