Bassa, pesa e senza scarpe a punta

vigna nuova salvino

Una volta messe a dimora le nuove viti nel terreno morbido e fresco appena scassato, è un veloce mannifestarsi di foglie sempre più vispe, sempre più verdi.
Al contempo, iniziano a manifestarsi anche le prime erbe infestanti, che quando sono troppo vicine alle viti, ne opprimono le radici e la crescita.
Un passaggio a pochi giri con trattore supportato dal Nardi a molle, permette di contenere le vie centrali, ma a ridosso delle viti, l’erba non si contiene con gli antani luccicanti delle scarpe nere a punta, ma con l’ubiddiente, la zappa e la schiena curvata al sole e al suolo.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2021, La porta di Vertine, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...