Il nido dei merli senza penne

Qunado l’olivo in alto si infittisce, occorre procedere con cautela perchè c’è la possibilità di trovarci dentro un nido, spesso vuoto, o perchè i piccoli hanno già spiccato il volo o perchè gazze e cornacchie hanno (depredato come vuole la natura) il contenuto.
Due merlotti infreddoliti e con addosso solo qualche penna affrontano nell’indifferenza la pioggia quotidiana e le forbici e il seghetto non infieriscono potando l’olivo e togliendo così il loro riparo. Sarà bello sentirli cantare quando voleranno alto.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, campino e olio, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2018, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...