Il venditore di caldarroste

venditore-di-caldarroste

Nella città impazzita dal vortice isterico dei regali o dello struscio della gente che guarda chi va a farli, c’è il sentore di fumo da fiamma fioca che scalda il banconiere nella postazione di lavoro e le castagne che covano sotto la cenere come uno scaldasonno.

Un banchino che da tempo immemore si trova all’imbocco di Piazza Matteotti a Siena in mezzo a quelle luci di fuochi fatui di festoni e di negozi, consumismo idiota che inquina le menti anche degli amministratori, che mai o quasi mai si sognano di rendere gratuiti i bus e i parcheggi per un concerto, per una mostra ecc. come hanno fatto in questi giorni di spese.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Etruscany, Federica, Fotografie 2016, persone e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...