Edizione straordinaria: le rotoballe di Simone Bezzini siederanno nel Consiglio Regionale della Toscana

Sarà la Corte d’Appello di Firenze, sulla base dei verbali, a proclamare ufficialmente gli eletti al Consiglio Regionale della Toscana scaturito dalle elezioni di ieri, ma per numero di preferenze è verosimile che l’ex presidente della provincia di Siena, Simone Bezzini poggerà le mele nelle ambite sedie di palazzo Guadagni Strozzi Sacrati.
Sono 7606 le preferenze ricevute da chi, durante la campagna elettorale parlava del malfunzionamento dei trasporti, dei treni che sembrano modellismo da salotto, della sanità che deve essere efficente, dell’agricoltura che deve essere sburocratizzata, del paesaggio che deve essere difeso da abusi di ogni tipo, dei daini e cinghiali che hanno invaso le vigne e le coltivazioni del Chianti e della provincia.
Ciò che non ha fatto da presidente della provincia, lo farà da consigliere regionale e poi da onorevole a Roma. Un luminare…… in un campo che purtroppo non è la sfemminellatura delle viti o lo sfalcio del fieno.

Questa voce è stata pubblicata in Etruscany, Federica, Fotografie 2015, italians e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

0 risposte a Edizione straordinaria: le rotoballe di Simone Bezzini siederanno nel Consiglio Regionale della Toscana

  1. Loredana ha detto:

    Eccolo il nuovo assessore ai pallinai, cooperative, salsicce e sagre della ranocchia 🙂

    Mi piace

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    Anche stavolta il luminare è stato premiato……. sempre meglio trasferirsi a Firenze che andare a pulire le viti 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...