La colza sognatrice di Pacina

L’utopia è là, all’orizzonte, e per quanto si cammini, non si riuscirà mai a raggiungerla. Utopia e sogni servono a camminare – rubando emozioni e parole al grande scrittore uruguaiano Edoardo Galeano – a desiderare l’avvento ventricolare della sensibilità a spese del suono delle catene.

In mezzo alla costiera gialla di colza di Pacina pare di sentire il rumore del mare, si avverte il desiderio di tornare a sognare più forte, incentivato, come sempre, dal canto di una sirena con le pinne e con le ali, dal volto di rondine, fra lacrime di pioggia.

 

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2019 e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...