La neve di marzo

Un brivido d’emozione al primo impatto, ma poi di freddo e di terrore nel vedere tutti i frutti in fiore coperti di neve ghiacciata dal lato in cui soffiava il vento.
E’ questo il senso di un paesaggio incantato, sotto la cui coperta bianca si intravede una difficile annata per le gemme che hanno da venire, per le viti che avevano principiato a piangere, per la notte ha da passare, in cui c’è il rischio che tutto vada sotto zero.

Fonti: Il Gazzettino del ChiantiIl Cittadino

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2019, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...