Berardenga: è impazzita la Torre dell’Orologio

In una ipotetica disfida in stile Beppone e Don Camillo, Parrocchia batte Comune 50 a 0.
Dopo un indefinito tempo in cui la Torre (Civica) dell’Orologio è stata immobile e silente, improvvisamente i suoi battiti, mandano al manicomio tutta la popolazione del capoluogo della Berardenga, con la scansione di ore bislacche, tocchi improvvisi, raffiche a grandine di scampanate nel cuore della notte, che poi raddoppiano dopo cinque minuti.

Simbolo dell’efficenza civica dell’allora sindaco Gino Semboloni, (che tanto si impegnò per dotare il paese di una versione laica di campana) adesso (la Torre) fa da riferimento alla sosta dei “garagisti” nella ZTL, con l’orologio che potrebbe essere accordato sulle note di una splendida canzone di Raffaella Carrà: “Chissà se va, chissà se va, se va…..“.

Questa voce è stata pubblicata in andrà tutto bene, Berardenga, Etruscany, Federica, Fotografie 2021, italians, La Porta di..... e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Berardenga: è impazzita la Torre dell’Orologio

  1. ghigo ha detto:

    Evviva la torre dell’orologio, meno male c’èqualcuno che si impegna a rendere meno triste il paesello!!!!!!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...