Vertine su Rai Due nella trasmissione Petrolio

Nel vento di una rondine in volo, si fa presto a fare un censimento delle anime presenti dentro le mura edificate nell’anno mille.
A fronte delle quasi seicento persone di prima dello spopolamento delle campagne verso i primi centri industriali, fra paese e dintorni si è ben pochi.
Ma anche nelle peggio giornate di tramontana che spiffera da porta a porta, la solitudine non prende campo, c’è sempre qualcosa da fare, c’è sempre qualcuno, anche nei peggio momenti, che si incrocia per le stradine nel borgo.
Incantato dalle rime di pietra con cui sono composti gli edifici, la cura dei dettagli e dei dintorni, o qualche indigeno che per un verso o per l’altro è in movimento.
C’è l’aria schietta dell’altitudine e non la brina dei pensieri o dell’umidità del fondo valle, c’è una primavera in movimento che la sera si avvolge in un mantello di luce.
C’è la troupe di Petrolio, la trasmissione di approfondimento in onda il sabato sera su Rai Due, con le telecamere che si nutrono di questa semplice, quotidiana bellezza fatta da altri e curata da chi, nei secoli si è prodigato per mantenerla.
Petrolio, Rai Due, sabato 25 aprile ore 21.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2020, La porta di Vertine, persone e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Vertine su Rai Due nella trasmissione Petrolio

  1. Lallo ha detto:

    Vertine si vede poco, in compenso il solito spot per la corsa di biciclette d’epoca… per farla in ogni caso.

    "Mi piace"

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    Si, in effetti Vertine si vede di sfuggita e nei dintorni, il tutto si chiama marketing territoriale aggressivo che crea, nelle vicinanze, una certa rancorosità per eccesso di comunicazione monocorde, all’esterno una bella visibilità e attenzione.
    Sarebbe bello che la campagna tornasse al suo silenzio naturale, il messaggio territoriale è stato diffuso abbondantemente e andare avanti nel monologo ripetitivo a due ruote, può risultare noioso anche per gli appassionati del settore ciclistico.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...