L’uomo di Neanderthal della Berardenga

yabba dabba doo

Alle prime luci dell’alba, come alle prime ombre del tramonto, manifesta la sua presenza con un giro di piazza in macchina, una sportellata che scuote tutto il centro storico, un paio di colpi di tosse e un gran raspare, per poi scatarrare in terra, dove si trova.
Un uomo delle caverne in fase primordiale, gutturale, non ancora evolutiva, che al mitico grido “Yabba Dabba Doo” di Fred Flinstones, sostituisce varie sputacchiate, pulibili con vari  annaffiatoi d’acqua, se la pioggia non ci pensa.
In Cina e Turchia, sputare in piazza è una prassi comune, nel mondo animale, ci pensano i lama a irrorare, nella Berardenga un uomo di Neanderthal in fase involutiva.

Questa voce è stata pubblicata in Berardenga, Cartoline dalla Berardenga, Etruscany, La Porta di....., Porcate e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’uomo di Neanderthal della Berardenga

  1. Daniela ha detto:

    Ma che schifo!!! Ma che gente ci sta nel capoluogo????

    "Mi piace"

  2. Pingback: Berardenga macchine e vomito di cane | Andrea Pagliantini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...