Estate alla gelateria Pit Stop al Bacio

La sveglia per Matteo suona alle 5, ha appena avuto modo di prendere confidenza con il letto dalla sera precedente che già deve rimettersi in moto.
Si sfila lentamente per non svegliare Francesca, un’amorevole sguardo a Greta che nel suo nido trascorre protetta ancora qualche ora di sonno, un’abbondante dose di acqua fresca in faccia, che insieme all’aria del mattino e i pochi passi che separano il letto dalla gelateria, contribuiscono a svegliarlo come si deve.
Le colazioni di chi più o meno in fretta passa, il controllo delle creme e dei frutti da fare per rimettere in vetrina o avere come piccola scorta.
Matteo ha un tocco magico per fare il gelato, ne sente e ne avverte le trame mentre lo crea, ma il folto pubblico che affolla il locale, è in visibilio per popone/ananas/banana.
Persino alcuni turisti americani alloggiati in qualche esclusivo caveau di zona, mettono fuori la testa per concedersi uno sfizio fresco e piacevole seduti ai tavolini davanti il locale che un tempo ospitava freni, bielle e motori da riparare di un meccanico.
Arriva Francesca, che fiera delle sue origini calabresi, spiega ai clienti che Amarelli, non vuol dire che nel gelato alla liquirizia ci sono gli amaretti, ma è il nome di una pregiata e famosa azienda che da tempo immemorabile realizza una serie infinita di bontà con la famosa radice, nel rossanese.
D’estate arriva un aiuto, che quest’anno ha il volto vispo e simpatico di due occhiali mori, che sembrano appena usciti dall’adolescenza, con di una bellezza appena sbocciata, che alla sera ha la muscolatura indolenzita per il tanto riempimento di coppe e coni.
Francesca ha la passione dei semi freddi e la vetrina frigo di fronte al banco che li ospita è un esempio visivo della sua passione e della sua capacità artigianale di produrli belli a vedersi, ottimi al palato.
Le giornate sono lunghe, il fresco della sera porta comitive da fuori la Berardenga per gustare qualcosa di buono, insieme ai nottambuli locali che fra un succo di mirtillo e delle palettate di ananas e popone tirano sempre a far tardi e riducono il tempo di sosta fra i lenzuoli di Matteo, che però è felice di questo suo sogno realizzato.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2019, persone e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Estate alla gelateria Pit Stop al Bacio

  1. Cinzia ha detto:

    Ci sono passata due settimane fa…. fanno un gelato meraviglioso… fra i migliori di Siena e provincia…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...