L’abbandono della chiesa di San Vito

Un piccolo nucleo abitativo della Berardenga, immerso fra i vigneti di San Felice, le cui foglie d’ottobre s’infiammano di porpora, lungo la “Strada Regionale 484 del castello di Brolio”.

Un campanile a vela, una pieve romanica cinta da una corona di spine di rovo, coperta di edera, avvolta sull’ingresso da una sterpaglia inaccessibile e invasiva, alcuni annessi posti di lato, forse la casa del prete, franati, la stabilità dell’intero manufatto a forte rischio di crollo e di perdita definitiva.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Berardenga, Etruscany, Federica, Fotografie 2019, italians, La Porta di....., Porcate e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a L’abbandono della chiesa di San Vito

  1. Pingback: Davanti San Vito, la sulla senza Carducci | Andrea Pagliantini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...