Battuta di caccia al fagiano

Un terreno brullo, pieno di ginestre e ginepri dentro al quale scorrazza un cane bianco da penna, seguito, quando non è visibile, dal suono inconfondibile del campanello al collo.
La disposizione a triangolo dei cacciatori, permette, avanzando sul terreno la possibilità di colpire il fagiano da qualsiasi posizione esso frulli per aria.
La stessa disposizione che sarebbe deleteria se adoperata dalla triade Fantozzi – Calboni – Filini, per la loro incolumità e per l’incolumità altrui  nel raggio di vari chilometri intorno.
Qui l’avanzamento sul terreno non porta buoni frutti, stando in campagna si è quasi perso il suono del fagiano quando si alza in volo o va a dormire e la manovra a triangolo con il cane, comporta solo il fatto di aver trascorso qualche ora all’aria aperta senza l’assillo di dover per forza riempire il carniere.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Fotografie 2017, La porta di Vertine, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Battuta di caccia al fagiano

  1. rocco ha detto:

    quando venni a vivere in campagna nella Berardenga, incontravo i fagiani quotidianamente e con una facilità impressionante. Molti entravano anche nel campo, saltando la recinzione. Dal 2014 ad oggi, sulle stesse strade, ne avrò contati forse 10.

    Mi piace

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    Giusto ieri mattina ne ho sentito uno cantare, un verso consueto che era diventato quasi estraneo, in una campagna che vede solo storni, piccioni, gazze e cornacchie.

    Mi piace

  3. Laura ha detto:

    Un elogio della caccia, ma tu non eri contro la caccia?

    Mi piace

  4. Andrea Pagliantini ha detto:

    Non ho niente contro la caccia, spcie quella condotta con questo stile, poi su quanto sta dietro all’allevamento del cinghiale è un altro paio di maniche.
    Per me potrebbero cacciare il cinghiale anche tutto l’anno, basta smettano di pasturare, basta riescano a tenere sotto controllo gli esaltati e i pazzi scatenati….che fanno solo male a questa attività e la mettono in cattiva luce agli occhi del mondo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...